Australian Open 2018 al via, Errani non entra

Chiuse qualificazioni, a Melbourne parte il primo Slam del 2018

Redazione ANSA ROMA

L'attesa è finita. Il grande tennis torna in primo piano con gli Australian Open.

Mancano Andy Murray, appena operato all'anca, e la neomamma Serena Williams, ma tutti gli altri top player sono pronti a sfidarsi nei bollenti catini di Melbourne per il primo grande trofeo stagionale. Rafa Nadal e Roger Federer, n.1 e n.2 al mondo, sono i favoriti d'obbligo, con lo svizzero preferito nei pronostici, mentre in campo femminile a voler fare due nomi ci sono Simona Halep ed Elina Svitolina, ma il ventaglio di possibili vincitrici è molto più ampio, comprendendo anche la finalista 2017 Venus Williams.

Nutrita la pattuglia tricolore, che all'ultimo ha mancato la 'doppia cifra' per l'eliminazione di Sara Errani, battuta nel turno decisivo delle qualificazioni da una giovane thailandese. Sette sono gli iscritti al tabellone maschile, ben tre dei quali provenienti dalle qualificazioni, mentre in campo femminile sono schierate la veterana Francesca Schiavone e la marchigiana Camila Giorgi. Lo spagnolo Nadal scende in campo già domani - aprirà il programma serale sulla Rod Laver Arena affrontando il dominicano Victor Estrella Burgos - poco dopo il n.3 del ranking Grigor Dimitrov.

L'onore di aprire il programma sulla Rod Laver Arena spetta proprio alla Schiavone, chiamata ad affrontare la lettone Jelena Ostapenko, settima testa di serie, in un testa a testa fra regine del Roland Garros. Subito dopo Venus debutta contro la svizzera Belinda Bencic. Subito impegnati domani anche Paolo Lorenzi, che affronta il bosniaco Damir Dzumhur, Andreas Seppi - alla tredicesima partecipazione - contro il giovane wild card francese Corentin Moutet, e Salvatore Caruso, promosso dalle qualificazioni insieme con il torinese Lorenzo Sonego e il romano Matteo Berrettini, i quali esordiranno martedì insieme con Fabio Fognini, Thomas Fabbiano e la Giorgi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in