Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Premier: triplette Haaland e Foden, al City derby Manchester

Premier: triplette Haaland e Foden, al City derby Manchester

United travolto 6-3, Ronaldo resta in panchina a guardare

Pesante sconfitta per il Manchester United, travolto per 6-3 nel derby contro il City di Guardiola e Haaland, autore di una tripletta così come Foden. Con le reti di oggi l'alieno norvegese è arrivato a 17 gol segnati in 11 partite giocate finora, tra campionato e altro, con la maglia dei Citizens. Al termine del primo tempo lo United, nelle cui file Cristiano Ronaldo è rimasto in panchina a guardare per tutta la durata del match, era sotto per 0-4 e non è la prima volta che accade in questo campionato. A salvare l'onore dello United sono state la rete di Antony e la doppietta di Martial, ottenuta grazie anche a un rigore. Duro sfogo contro i suoi, a fine partita, del tecnico del Manchester United Erik ten Hag. "Se non credi di potercela fare, se ti manca convizione - le sue parole -, poi vieni preso a pallonate ed è esattamente ciò che è successo oggi. Nel primo tempo avremmo potuto subire ancora più reti, mancavamo di grinta su ogni pallone. Onore al City, ma noi non ci siamo stati". "Perché non ho fatto entrare Ronaldo? - ha detto ancora - per rispetto nei suoi confronti, visto come stavamo andando: in campo c'erano le ombre di noi stessi, non volevo coinvolgerlo". 

All'esordio in Premier League sulla panchina del Brighton, Roberto De Zerbi sogna a lungo il colpaccio ad Anfield Road contro il Liverpool che, però, rimonta, ma non riesce ad andare oltre il 3-3 finale nella sfida odierna con i 'seagulls' (gabbiani). La squadra ospite aveva conquistato addirittura il doppio vantaggio con Trossard (4' e 17' pt), ma il brasiliano Firmino ha dimezzato il ritardo nel punteggio al 33' pt. Nella ripresa sempre Firmino ha siglato la rete del pareggio (9'), quindi un autogol di Webster sembrava aver messo fine ai sogni di punti degli ospiti, che hanno pareggiato (3-3) al 38' ancora con Trossard. Buon esordio per De Zerbi: il 'suo' Brighton in classifica è quarto, con 14 punti, il Liverpool nono a quota 10. 

Il Tottenham di Antonio Conte frana in uno dei tanti derby di Londra, uscendo sconfitto per 3-1 dall'Emirates Stadium, dov'era opposto all'Arsenal allenato dallo spagnolo Mikel Arteta, sempre più capolista solitario della Premier League dopo otto partite. I 'Gunners' hanno aperto il tris con Partey al 20' pt e, dopo il momentaneo pareggio del centravanti Kane su rigore al 31' pt, nella ripresa sono tornati in vantaggio con il brasiliano Gabriel Jesus al 4', quindi hanno chiuso i conti con Xhaka al 22'. Per gli 'Spurs' si tratta della prima sconfitta stagionale: la squadra di Conte rimane ferma a 17 punti, che le vale il terzo posto, mentre l'Arsenal sale a quota 21 e guida sempre la Premier.  

Il quadro della 9/a giornata (RISULTATI E CLASSIFICA)

Arsenal-Tottenham 3-1
Bournemouth-Brentford 0-0
Crystal Palace-Chelsea 1-2
Fulham-Newcastle 1-4
Liverpool-Brighton 3-3
Southampton-Everton 1-2
West Ham-Wolves 2-0
Manchester City-Manchester Utd 6-3
Leeds-Aston Villa 0-0
Leicester Nottingham ore 21

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Podcast

A cura di Intesa Sanpaolo