Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. News dalle Ambasciate
  4. Macchine agricole, presentata a Tunisi edizione 2022 Fiera Eima

Macchine agricole, presentata a Tunisi edizione 2022 Fiera Eima

Forte interesse agricoltori tunisini per la meccanica italiana

(ANSA) - TUNISI, 05 LUG - Nell'ambito di una serie di iniziative finalizzate a promuovere il made in Italy e l'industria meccanica italiana all'estero, l'ICE-Agenzia Italiana per il Commercio Estero, sezione per la promozione degli scambi dell'ambasciata d'Italia a Tunisi, in collaborazione con FederUnacoma, con il supporto dell'ambasciata d'Italia a Tunisi, ha presentato oggi la 45ma edizione della Fiera Internazionale Eima e le relative opportunità per gli imprenditori tunisini.
    Eima, che si svolgerà a Bologna dal 9 al 13 novembre 2022, si estende su una superficie complessiva di 375.000 mq ed è il più grande evento mondiale nel settore della componentistica per macchine agricole con una diversificata gamma di prodotti in esposizione e di nuove tecnologie. Una vetrina globale dedicata soprattutto ai professionisti del settore che ha visto negli ultimi anni una forte partecipazione da parte degli operatori economici della Tunisia. L'industria italiana produce infatti un'ampia gamma di macchine e attrezzature agricole - dai trattori alle mietitrici, sistemi meccanizzati per la frutticoltura, l'olivicoltura, fino ai sistemi per l'irrigazione, la raccolta, il trasporto dei prodotti e il giardinaggio - che sono funzionali alle esigenze dell'agricoltura tunisina. Un comparto che incide per l'11% sul Pil del paese. Nel 2021, secondo i dati dell'Istituto Italiano di Statistica, tra i Paesi del Nord Africa, è stata la Tunisia ad assorbire il 31% delle esportazioni italiane di trattori e macchine agricole, registrando una variazione positiva del 30% rispetto all'anno 2020. Dati che testimoniano come sia forte il legame tra la meccanica italiana e lo sviluppo di un'agricoltura sempre più performante in Tunisia.
    La conferenza è stata inaugurata dall'ambasciatore d'Italia in Tunisia, Lorenzo Fanara, seguito dalla direttrice dell'Agenzia ICE di Tunisi, Donatella Iaricci, dal vicedirettore generale di FederUnacoma (Federazione Italiana Agricoltura Costruttori di Macchine), Fabio Ricci e dalla responsabile del settore sviluppo economico - Team Tunisia di Aics (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo), Alessia Tribuiani.
    "L'organizzazione di missioni per imprenditori tunisini in occasione di fiere ed eventi che si svolgono in Italia è una delle principali attività dell'Ice Agenzia di Tunisi", ha spiegato Iaricci. "Si tratta di una strategia di supporto per far conoscere le tecnologie made in Italy ma con lo scopo prioritario di creare condizioni favorevoli per una collaborazione congiunta tra i due Paesi. In occasione di Eima International, le aziende partecipanti saranno selezionate con FederUnacoma e potranno beneficiare dell'ospitalità e di un ricco programma di incontri e di attività collaterali con un focus sulle nuove tecnologie." Nello stesso contesto, l'AICS ha presentato gli strumenti e la linea di credito a disposizione delle Pmi tunisine per sviluppare forme di cooperazione con l'Italia nel campo dell'agricoltura. «La rassegna bolognese si tiene in un momento particolarmente favorevole per il mercato mondiale delle macchine agricole: dopo i valori record toccati nel 2021, quando le vendite di trattrici a livello mondiale hanno raggiunto un totale di 2 milioni 485 mila unità, con una crescita del 13,2% rispetto all'anno precedente, la domanda globale di tecnologie per l'agricoltura - ha detto il vicedirettore generale di FederUnacoma Fabio Ricci - continua a mantenersi su livelli elevati, nonostante i fattori di instabilità legati al conflitto militare in Ucraina, ai rincari delle materie prime e alla crisi della logistica". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie