Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. PMI
  4. Caro energia a centro incontro Confindustria a Perugia

Caro energia a centro incontro Confindustria a Perugia

Assessore Fioroni illustra la misura Solar Attack

(ANSA) - PERUGIA, 30 NOV - Il tema del caro energia è stato al centro di un'iniziativa organizzata da Confindustria Umbria nella sede di Perugia per illustrare gli ultimi provvedimenti del Governo a sostegno delle imprese e "Solar Attack", la manovra della Regione per gli impianti fotovoltaici. L'incontro ha registrato un'ampia partecipazione di imprenditori.
    Il presidente di Confindustria Umbria Vincenzo Briziarelli, secondo quanto si legge in una nota dell'associazione degli industriali, ha spiegato di avere accolto "con grande favore" Solar Attack "importante misura, che recepisce molte delle richieste formulate dalle aziende associate, frutto anche di un proficuo e costante confronto con l'assessore Fioroni che ha dimostrato attenzione e sensibilità alle esigenze delle imprese". "Si tratta - ha aggiunto - di un intervento tempestivo e consistente in termini di risorse stanziate. In questo momento così complesso, con la crisi energetica che persiste, ogni iniziativa che affronti in modo serio la nostra carenza di produzione di energia è sicuramente ben accetta".
    L'assessore regionale Michele Fioroni ha sottolineato che "questa manovra, fortemente voluta anche dalla presidente Tesei, è un esempio di quanto sia importante in temi così strategici prendere scelte di campo". "Quello che è mancato nella politica energetica nazionale degli ultimi anni - ha aggiunto -, è stata proprio la capacità di programmare e di fare scelte coraggiose.
    Noi, come Regione, lo stiamo facendo, abbiamo scelto di sostenere fortemente l'autoconsumo e stiamo mettendo i primi soldi che arriveranno con la nuova programmazione in una manovra che non ha mai previsto tante risorse sull'energia. La forza del Solar attack, frutto di una collaborazione costante con associazioni di categoria e imprese, è la sua versatilità.
    Abbiamo costruito uno strumento 'su misura', che risponda alle varie esigenze delle imprese, le quali potranno opzionare tipologie di aiuto e dimensione del progetto di investimento, a seconda delle proprie necessità, e siamo convinti che questo aspetto permetterà di raggiungere un'ampia platea di partecipanti in maniera efficace". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        BANCA IFIS


        Modifica consenso Cookie