Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Pontecorvo, 'Fatima' dramma possente sul potere della fede

Pontecorvo, 'Fatima' dramma possente sul potere della fede

Su Sky il 7 dicembre, con De Almeida, Keitel e Sonia Braga

(ANSA) - ROMA, 05 DIC - Fatima, dramma sul potere della fede diretto da Marco Pontecorvo ("L'oro di Scampia", "Nero a metà", "Alfredino - Una storia italiana"), arriva in prima tv mercoledì 7 dicembre alle 21.15 su Sky Cinema Due, in streaming su NOW e disponibile on demand.
    Ispirato alle celebri apparizioni della Madonna avvenute nel 1917, vede nel cast Joaquim De Almeida, Goran Visnjic, Stephanie Gil, Alejandra Howard, Jorge Lamelas, Lucia Moniz, Marco d'Almeida, Joana Ribeiro, Sonia Braga e Harvey Keitel. Il soggetto e la sceneggiatura sono di Marco Pontecorvo e Valerio D'Annunzio.
    Nel 1917 a Fatima, in Portogallo, una pastorella di 10 anni e i suoi due giovani cugini riferiscono di aver avuto visioni della Vergine Maria. Mentre la parola della loro profezia si diffonde, decine di migliaia di pellegrini religiosi accorrono sul luogo nella speranza di assistere a un miracolo. Ciò che sperimentano cambierà la loro vita per sempre.
    "Essendo cresciuto in Italia conoscevo bene la storia di Fátima. È molto conosciuta in tanti Paesi cattolici - spiega Pontecorvo -. Ho dovuto fare un salto nella storia. Poiché si svolgeva nel pieno della Prima Guerra Mondiale, la politica era un elemento importante, ma mi sono concentrato sulle relazioni, in particolare tra la madre e la figlia, e tra Lúcia e la Vergine Maria. Nel rappresentare le apparizioni di Maria, ho scelto di farla apparire non come un'immagine irreale, mistica, ma come una donna in carne e ossa: una madre".
    Fatima è stato girato in due fasi con due serie separate di attori in Portogallo, iniziando con quello che Pontecorvo descrive come un piccolo "film nel film" interpretato dagli acclamati attori Harvey Keitel e Sônia Braga. In una serie di scene ambientate in un convento carmelitano portoghese, lo scettico professor Nichols (Keitel), uno studioso di religione, intervista l'ormai ottantenne suor Lúcia (Braga).
    "Harvey Keitel era perfetto per il ruolo - dice Pontecorvo -.
    Mi ha detto che in quel momento stava studiando il Libro di Giobbe e un libro specifico di filosofia, quindi era un momento perfetto per lui. Abbiamo parlato e approfondito il personaggio: alla fine abbiamo trovato il Nichols che ci piaceva". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie