Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. Da Farhadi a Neshat, Iran avverte star che sostengono proteste

Da Farhadi a Neshat, Iran avverte star che sostengono proteste

Governatore, 'alimentano fiamme rivolte e firmano contratti'

Il governo iraniano ha avvertito che verranno presi provvedimenti contro le celebrità che mostrano pubblicamente sostegno alle proteste anti-governative, innescate dalla morte del 22enne Mahsa Amini mentre era sotto custodia della polizia. Queste manifestazioni hanno ottenuto un livello di sostegno pubblico senza precedenti da parte di numerose figure di spicco della sfera culturale, mediatica e sportiva iraniana, che in precedenza non avevano commentato apertamente la situazione politica nel loro paese.
    Mohsen Mansouri, governatore della provincia di Teheran, ha affermato - riportano Deadline, Variety e altri magazine - che le autorità avranno a che fare con "celebrità che hanno alimentato le fiamme delle rivolte e con coloro che firmano cospicui contratti". I riferimenti sono ad esempio al regista iraniano premio Oscar Asghar Farhadi che qualche giorno fa ha pubblicato un video sul suo account Instagram chiedendo al mondo di unirsi nella solidarietà dei manifestanti. È stata una mossa insolita da parte del regista, che fino ad ora si è spostato liberamente dentro e fuori dell'Iran, ed è attualmente presente allo Zurich Film Festival come presidente di giuria. Inoltre un gruppo di professionisti del cinema iraniano ha scritto una lettera aperta in cui denunciava le azioni delle autorità e esprimeva sostegno alle proteste. Tra i firmatari figurano nomi eccellenti come i registi Ali Abbasi (Holy Spider) , Shirin Neshat (Land Of Dreams) e Bahman Ghobadi (Le quattro mura) e il vincitore di Holy Spider come miglior attrice a Cannes Zar Amir Ebrahimi.
    Tornata in Iran, la famosa e pluripremiata attrice Fatameh Motamed-Ayra si è tolta con aria di sfida l'hijab al funerale di alto profilo dell'attore Amin Tarokh, morto per insufficienza cardiaca, mentre pronunciava un elogio funebre in suo onore.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie