Sicilia
  1. ANSA.it
  2. Sicilia
  3. Sicilia: Razza, Musumeci leale e accuse Miccichè infamanti

Sicilia: Razza, Musumeci leale e accuse Miccichè infamanti

(V. 'Sicilia: Miccichè, Musumeci sleale...' delle 08.26)

(ANSA) - PALERMO, 02 AGO - "Se c'è una sola parola che non si può utilizzare nei confronti del presidente Musumeci, fino a considerarla infamante e diffamatoria, è proprio 'sleale'. In cinque anni, senza un solo giorno di crisi, non c'è alleato che non abbia avuto il pieno rispetto dei patti, perché pochi uomini politici hanno il senso della parola come il presidente della Regione. Semmai la lealtà non sempre è stata ricambiata, persino da chi ha incassato nomine concordate ed il giorno dopo votato norme bloccanomine". Lo dice l'assessore regionale della Salute, Ruggero Razza, resplicando alle dichiarazioni di Gianfranco Miccichè.
    "Ormai è chiaro a tutti che quella di Miccichè è una vera e propria ossessione, che fa male a tutta la coalizione. Al contrario, dal presidente Musumeci non è mai nata alcuna polemica, essendosi fatto interprete più di tutti della unità del centrodestra. Miccichè, la stessa persona che ha parlato di miglior governo della Sicilia solo pochi mesi fa, non parla di risultati del governo, che sono stato copiosi e significativi.
    Non parla di niente che riguardi i siciliani. L'unico suo problema è meramente un costante attacco alla persona. Gli chiediamo maggiore equilibrio e cerchi di essere più rispettoso anche di Giorgia Meloni e di chi, come Ignazio La Russa, ha lavorato fin dal primo istante per l'unità della coalizione", conclude Razza. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie