Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Smart grid in scuole e condomini per efficientamento energetico

Smart grid in scuole e condomini per efficientamento energetico

Crs4-Ateneo Cagliari, nuove soluzioni per i cittadini

Il futuro della produzione e consumo consapevole dell'energia passa per le Smart grid, le reti elettriche integrate con sistemi di comunicazioni bidirezionali tra gestore-erogatore di elettricità e cliente che consente una maggiore flessibilità da parte dell'utente, che diventa anche produttore con l'installazione di pannelli fotovoltaici connessi alla rete elettrica. Previsto anche il monitoraggio puntuale e istantaneo dei consumi attraverso sensori inseriti accanto al contatore elettrico. E' questa una delle soluzioni ideate all'interno del progetto TDM - Tessuto Digitale Metropolitano, del CRS4 e Università di Cagliari sulla base di un'attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti a partire dal 2017, finanziata da Sardegna Ricerche.

Lo scopo del progetto era quello di concepire nuove soluzioni per rendere le città più intelligenti grazie all'utilizzo di tecnologie avanzate quali, la raccolta e l'elaborazione di grandi moli di dati, l'intelligenza artificiale, l'accesso ai dati aperti, la rappresentazione tridimensionale dei dati, per migliorare la gestione delle aree urbane da parte dei decisori preposti e allo stesso tempo per una loro più efficace ed efficiente fruizione da parte dei cittadini in termini di sicurezza e qualità della vita. Le soluzioni ideate sono state utilizzate per la protezione dai rischi ambientali, la fruizione dei beni culturali e appunto l'efficientamento energetico.

"Siamo partiti 5 anni fa dal piano energetico della Regione Sardegna - dice all'ANSA Luca Massidda, ricercatore del Crs4 - abbiamo testato un sistema di monitoraggio dei consumi con cittadini volontari che hanno avuto a disposizione tutti i dati relativi ai consumi istantanei e in relazione ai precedenti. La prospettiva energetica, infatti, sarà quella di una maggiore flessibilità dell'utente e l'utilizzo delle smart grid - osserva - abbiamo anche verificato, attraverso dati catastali e profili altimetrici, in quali porzioni di città è più conveniente installare pannelli fotovoltaici: tra queste gli edifici scolastici e altri uffici comunali, ma anche condomini dove i cittadini, invece che prevedere isole energetiche, potrebbero puntare a realizzare delle micro smart grid cedendo anche energia prodotta in eccesso a edifici limitrofi".

Secondo Giacomo Cao, amministratore unico del CRS4, "Il progetto è un esempio virtuoso di come un adeguato gioco di squadra tra istituzioni a livello regionale possa garantire ad un'area urbana reti e servizi tradizionali più efficaci ed efficienti mediante l'uso di soluzioni digitali a beneficio dei suoi abitanti e delle imprese". "Le tematiche di ricerca sviluppate - osserva Luciano Colombo, prorettore alla ricerca dell'Ateneo di Cagliari - sono non solo interessanti e attuali, ma anche di grande impatto e utilità per il territorio regionale e i cittadini che lo abitano". Maria Assunta Serra, dg di Sardegna Ricerche ha ricordato che il progetto è finanziato con oltre 3 milioni di euro.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie