Professioni

  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Professioni
  4. Ordini Professionali
  5. Fisco: commercialisti, parte bene il tavolo con Mef-Entrate

Fisco: commercialisti, parte bene il tavolo con Mef-Entrate

Tra fini razionalizzazione calendario scadenze e semplificazione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 LUG - Partito al ministero dell'Economia il Tavolo tecnico tra dicastero, Agenzia delle Entrate e Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, con tra gli altri il Capo di Gabinetto del Mef, Giuseppe Chiné, il direttore del Dipartimento delle Finanze, Fabrizia La Pecorella, il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, il vicedirettore, Paolo Savini, e, in rappresentanza del Consiglio Nazionale, il Presidente, Elbano de Nuccio, il consigliere delegato alla Fiscalità, Salvatore Regalbuto, e il coordinatore dell'area Fiscalità della Fondazione nazionale dei commercialisti, Pasquale Saggese. I professionisti parlano di "un clima di ampia collaborazione e di fattiva condivisione". I temi principali priguardano la razionalizzazione del calendario fiscale, la semplificazione degli adempimenti e le riforme del sistema fiscale e della giustizia tributaria. È stata proposta, recita una nota, "la sospensione dei termini nei mesi di giugno e luglio conseguenti alla notifica di avvisi bonari, richieste documentali e lettere per la compliance. I commercialisti hanno chiesto, in sostanza, una sorta di "moratoria" estiva che garantirebbe ai contribuenti e ai professionisti che li assistono di concentrare le attenzioni nell'effettuazione degli adempimenti autodichiarativi su cui si fonda il sistema tributario". In merito alla riforma della giustizia tributaria, de Nuccio "ha ribadito l'importanza del coinvolgimento dei commercialisti, quali attori protagonisti, all'interno dell'ordinamento giudiziario tributario" e sulla delega di riforma fiscale ha chiesto una diretta partecipazione dei rappresentanti dei commercialisti nell'attuazione. È stata, infine, "ribadita la centralità del ruolo del commercialista quale presidio di legalità, evidenziando come l'intervento dei professionisti, quali soggetti certificatori, sia indispensabile per garantire che le misure di sostegno all'economia, quali bonus edilizi e altre agevolazioni, raggiungano gli obiettivi prefissati, scoraggiando comportamenti illeciti", termina la nota. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie