PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza
  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Piemonte
  4. Collegio Costruttori, futuro incerto, cantieri a rischio

Collegio Costruttori, futuro incerto, cantieri a rischio

Difficile trovare personale a causa del reddito di cittadinanza

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 13 OTT - Il settore dell'edilizia a Torino chiude un semestre 'abbastanza positivo' anche grazie al superbonus, ma il caro materiali, l'aumento del costo del denaro, il blocco della cessione dei crediti rendono il futuro estremamente incerto. Cantieri, come quello della superstrada di Caselle (700 metri da corso Venezia in direzione aeroporto) sono fermi. Le prospettive del comparto sono al centro dell'assemblea del Collegio Costruttori Edili di Torino, alla presenza della presidente nazionale Federica Brancaccio. "Molte gare stanno andando deserte perché i prezzi non riconoscono i costi per le imprese. È un gravissimo problema. Il sindaco ha parlato di 120 cantieri a rischio. Servono una rimodulazione e una riprogrammazione dei termini, ma non mettere in discussione le riforme che sono un presupposto fondamentale" ha detto il presidente dell'Ance Torino Antonio Mattio, che auspica la proroga del 'Superbonus' da parte del nuovo governo. "Molte imprese sono a rischio, i cassetti sono pieni di crediti che non riescono a cedere e hanno un'autonomia finanziaria molto limitata".
    Frena anche l'occupazione, che fino a luglio sembrava registrare un buon andamento con un +17,41% di imprese iscritte alla Cassa Edile rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, +21,6% degli operai, +25,79% della massa salariale e +24% delle ore lavorate. "Abbiamo difficoltà a trovare personale in tutti i settori anche a causa del reddito di cittadinanza", ha osservato Mattio. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: