ANSAcom

Nel Lazio Fdi oltre il 30%, a sinistra solo 2 collegi

Mennuni (Fdi) vice sfida Roma centro, recupera M5S, crollo Lega

ANSAcom

Le elezioni politiche del 2022, anche nei collegi del Lazio, vedono una netta vittoria del centrodestra. Fratelli d'Italia si appresta a essere primo partito sul territorio mentre il centrosinistra perde anche al Senato l'uninominale di Roma Centro, vedendo quindi la candidata del Centrodestta Lavinia Mennuni trionfare su Emma Bonino e su Carlo Calenda che ottiene però la percentuale di 14.03 %, sopra la media nazionale del Terzo Polo. Facendo riferimento ai voti di lista della Camera, nella circoscrizione Lazio 1, su 3204 sezioni scrutinate su 3482, il Pd si attesta al momento al 21,85 mentre FdI arriva al 30,05. Nella stessa fetta di territorio che comprende Roma e una parte della città metropolitana nel 2018 il partito di Giorgia Meloni, oggi arrivato primo nella competizione elettorale, non aveva raggiunto la doppia cifra, fermandosi all'8,9. Sempre nella circoscrizione Lazio, nel 2018 i dem nel Lazio 1 avevano come percentuale il 20,58 e a Roma centro il 28,66. Per quanto riguarda gli altri partiti: la Lega si ferma al 4,93, quando nel 2018 il partito di Matteo Salvini era arrivato all'11,61; Forza italia al 5,13; Italia Viva-Azione con Calenda al 9,30 e il Movimento 5 Stelle rimane sulla media nazionale, intorno 14,47.

Nella circoscrizione Lazio 2 la tendenza dei voti di lista alla Camera sembra la stessa: Pd si ferma al 14, 76, Fratelli d'Italia arriva quasi al 35 percento in provincia. Sorpresa per il Movimento 5 Stelle: il partito guidato da Giuseppe Conte, infatti, alle amministrative di giugno aveva raggiunto risultati residuali, perdendo comuni roccaforti pentastellate, ottiene oggi come voto di lista il 15,19. Risultato importante per Fratelli d'Italia anche al Senato dove supera il 30 %, mentre i dem si fermano al 18,42. I voti di lista mostrano così la tendenza per gli uninominali: infatti i collegi al Senato vanno tutti al centrodestra, mentre alla Camera gli unici due candidati a vincere la sfida con il centrodestra sono stati a Roma centro Paolo Ciani e, nell'uninominale 04, che fa capo al settimo municipio, il dem Roberto Morassut. Nella Capitale oltre alla sconfitta del centrosinistra, certo è anche il calo dell'affluenza: alle 23, secondo il sito del comune, la percentuale dei votanti è stata del 65,33 contro il 71,89 del 2018. Per quanto riguarda l'affluenza il dato è in linea con quella nazionale con evidenti flessioni come nel quartiere periferico di Tor Bella Monaca a Roma con solo il 56% andato alle urne.

In collaborazione con:

Archiviato in


Modifica consenso Cookie