Zingaretti, urgono tamponi in aeroporto

"Decidere subito".D'Amato,nel Lazio prevalgono casi importazione

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - Il Lazio vuole continuare a tenere alta la guardia contro il rischio contagi da Covid 19. Dopo l'appello al rispetto da parte di tutti delle regole di prevenzione il presidente Nicola Zingaretti rivolge l'attenzione anche sul tema, sentito nel Lazio ma non solo, dei contagi di ritorno, il virus portato da chi arriva dall'estero. "I nuovi dati sui contagi - osserva - ci dicono che la riapertura delle frontiere da molti Paesi ancora ad alto rischio richiede nuove e tempestive misure di prevenzione e controllo degli arrivi.
    Urgono decisioni per prevedere tamponi in aeroporto per le persone che nei giorni precedenti all'arrivo hanno soggiornato in questi Paesi". "Oggi registriamo 14 casi positivi e zero decessi. A Roma si registrano 11 nuovi casi. Dei nuovi casi si registrano 6 casi di nazionalità Bangladesh (5 da Roma città e uno da Viterbo) e di questi tre sono di rientro con volo aereo da Dacca" - spiega l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato - continuiamo ad avere una prevalenza di casi di importazione".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie