McIlroy, Ryder a Roma spinta per movimento italiano

Il n.2 mondiale "vorrei vincere l'Open, Molinari è importante"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 14 SET - Sono felice di essere qui a Roma per giocare, per la prima volta nella mia carriera, l'Open d'Italia.
    Nel 2006, da dilettante, vinsi in Italia il campionato europeo.
    Mi piacerebbe davvero conquistare anche questo torneo importante, in campo ci saranno ottimi giocatori e il campo del Marco Simone Golf & Country Club, che nel 2023 ospiterà la Ryder Cup, è interessante". Queste le dichiarazioni di Rory McIlroy, numero 2 mondiale, alla vigilia della 79/a edizione dell'Open d'Italia.
    "Quando sono sul campo da golf - ha aggiunto McIlroy - non ho bisogno di motivazioni. So di essere forte e punto sempre ad essere il migliore". E su quei golfisti che hanno scelto la LIV Golf, la Superlega araba, McIlroy non ha dubbi: "L'ho detto già tante volte, non credo che meritino di giocare un evento come la Ryder Cup. Sarebbe invece importante, per il team Europe, avere in squadra Francesco Molinari, che peraltro è italiano. L'ho visto in forma al BMW PGA Championship".
    La chiusura è sulla Città Eterna. "Chi non vorrebbe trascorrere del tempo a Roma? Tra storia, cultura, è un posto incredibile. E la Ryder Cup a Roma potrà ispirare una nuova generazione di giovani golfisti in Italia. Qui sono cresciuti giocatori meravigliosi e speriamo possano nascerne altri in futuro". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA