Eolico, solare, idrogeno e biometano nel futuro Ue

Nel pacchetto RePower EU la Commissione punta sullo sviluppo delle rinnovabili

Redazione ANSA

La Commissione ha proposto modifiche legislative per aumentare il target rinnovabili 2030 dal 40% al 45%. E' solo uno dei fattori per incentivare lo sviluppo di filiere europee delle "energie pulite" del pacchetto RePower EU. Nella Strategia per il solare, Bruxelles annuncia che introdurrà gradualmente l’obbligo di installare pannelli fotovoltaici sui tetti: di tutti i nuovi edifici pubblici e commerciali con superficie utile superiore a 250 m2 entro il 2026; di tutti gli edifici pubblici e commerciali esistenti con superficie utile superiore a 250 m2 entro il 2027; di tutti i nuovi edifici residenziali entro il 2029. Le iniziative previste dal piano coinvolgeranno anche i produttori dei pannelli, con una Alleanza pubblico-privata per aumentare il peso della filiera europea. 

Per accelerare i tempi di autorizzazione degli impianti, le rinnovabili saranno di “prevalente interesse pubblico” per legge Ue. Gli Stati dovranno individuare aree idonee (cosiddette "go-to-areas") con rischi ambientali inferiori, dove i produttori potranno beneficiare di procedure di autorizzazione abbreviate e semplificate. Per la rigenerazione (repowering) di impianti già esistenti in queste aree il tempo per le autorizzazioni non dovranno superare i sei mesi.

Bruxelles raddoppia anche il target per l'idrogeno rinnovabile, il traguardo diventa di 20 milioni di tonnellate al 2030: la metà di produzione domestica l'altra metà dalle importazioni. Lo scopo è sostituire gas naturale, carbone e petrolio nelle industrie e nei settori dei trasporti difficili da decarbonizzare. Infine, la Commissione lancia un'Alleanza industriale per il biometano e esorta gli Stati a utilizzare la Politica agricola comune per creare incentivi finanziari con l'obiettivo di aumentare la produzione a 35 miliardi di metri cubi entro il 2030. Alla Strategia per il biometano il Documento di lavoro della Commissione dedica ampio spazio, e annuncia che gli Stati dovranno accelerare i permessi e sviluppare strategie nazionali sulla produzione sostenibile di biogas e biometano e utilizzare o integrare una componente di biogas e biometano nei piani nazionali per l'energia e il clima (PNEC).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: