Eurocamera, sospendere Russia dall'Interpol

Invasione dell'Ucraina è una minaccia diretta alla cooperazione

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 28 GIU - Rimuovere i diritti di accesso ai dati dell'Interpol a Russia e Bielorussia e successivamente sospenderli del tutto dall'Interpol. Questa la richiesta contenuta nella posizione negoziale del Parlamento europeo per l'accordo di cooperazione Ue-Interpol, adottata lunedì dalla commissione per le Libertà civili dell'Eurocamera, con 50 voti favorevoli, 1 contrario e 2 astensioni.

Nel testo gli eurodeputati osservano che "l'invasione russa dell'Ucraina è una minaccia diretta alla cooperazione internazionale in materia di forze dell'ordine e il continuo accesso della Russia ai dati dell'Interpol sta mettendo in pericolo la cooperazione dell'Ue con l'organizzazione".

Stando alla relazione inoltre l'accordo dovrebbe garantire l'accesso delle agenzie Ue pertinenti: Europol (l'Agenzia dell'Ue per la cooperazione nell'applicazione della legge), Eppo (l'ufficio del pubblico ministero europeo), Eurojust (l'Agenzia dell'UE per la cooperazione in materia di giustizia penale) e Frontex (l'Agenzia delle frontiere e delle coste europee Guard Agency) alle banche dati dell'Interpol.

Nell'ambito dell'accordo infine gli eurodeputati chiedono garanzie sul rispetto delle norme europee sulla protezione dei dati e la garanzia che i dati personali non possano essere utilizzati in relazione a condanne a morte o trattamenti disumani. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: