FdI, sinistra Pe blocca dibattito su cristiani perseguitati

'Impedito dibattito' su studentessa nigeriana lapidata

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 18 MAG - "La sinistra europea ha bocciato (244 a 231) la richiesta avanzata da un eurodeputato francese del gruppo ID, sostenuta da ECR e PPE, di inserire all'ordine del giorno della plenaria in corso a Bruxelles un dibattito sulla persecuzione dei Cristiani nel mondo, a seguito del barbaro omicidio della studentessa nigeriana Deborah Samuel".

Così in una nota la delegazione di Fratelli d'Italia- Ecr al Parlamento europeo.

"Un voto vergognoso, a cui ha largamente contribuito il Pd (con sole 3 eccezioni), che ancora una volta nega la dignità dovuta al genocidio quotidiano dei Cristiani in ogni parte del mondo e in nome dell'estremismo relativista finisce per non condannare quello islamista. Si tratta di un nuovo fondamentalismo laicista che arriva a negare le nostre stesse radici culturali e a fare pelosi distinguo tra tipi diversi di diritti umani", proseguono Raffaele Fitto, Carlo Fidanza, Nicola Procaccini, Raffaele Stancanelli, Pietro Fiocchi, Sergio Berlato, Vincenzo Sofo e Giuseppe Milazzo. "È successa la stessa cosa pochi giorni fa a Strasburgo: anche in quell'occasione lo stesso schieramento di forze, che va dai liberali ai comunisti, ha impedito che il martirio dei Cristiani venisse menzionato in una risoluzione che aveva come tema proprio la difesa della libertà religiosa nel mondo. Ci auguriamo - concludono - che inizi presto una riflessione nella sinistra italiana ed europea su questi temi, per evitare in futuro altre brutte pagine come queste", concludono gli eurodeputati. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: