Pillole d'igiene al Museo della Medicina

Da Ippocrate a Semmelweis, al via le dirette web per studenti

Redazione ANSA PADOVA

PADOVA - Un lungo viaggio nella storia della medicina, che parte da Ippocrate e passa da Andrea Vesalio, Galileo Galilei, Giovanni Battista Morgagni per finire con Ignaz Semmelweis, medico ungherese che nel 1847 scoprì l'importanza di lavarsi bene le mani e famoso per i suoi importanti contributi allo studio delle trasmissioni batteriche da contatto. E' la proposta dedicata ai più giovani dal Musme - Museo di Storia della Medicina di Padova, che apre virtualmente le sue porte con una serie di dirette web dal titolo "Pillole d'igiene: da Ippocrate a Semmelweis. Un viaggio nella Storia della Medicina".
    Un percorso guidato, completamente gratuito, che racconta lo sviluppo dell'igiene e la lotta a virus e batteri attraverso la scienza applicata alla medicina e che si propone di coinvolgere gli studenti attraverso l'interazione e quiz divertenti. Il progetto è stato reso possibile grazie grazie alla collaborazione con Tigotà Educational. Come spiega Luca Quareni, direttore operativo del Musme, "crediamo molto nelle collaborazioni virtuose tra impresa e cultura. Grazie a questo progetto il Museo può continuare nella sua mission di divulgazione scientifica alle scuole. Lo sforzo inoltre è quello di creare, partendo dal percorso classico del Musme, delle proposte specifiche. E di certo l'attenzione all'igiene e a come essa sia un potente alleato nella prevenzione e lotta ai principali agenti patogeni, è un aspetto di estrema attualità.
    Il tutto è proposto conciliando il rigore scientifico con l'interattività e la gamification, al fine di rendere l'esposizione dei concetti partecipata dagli studenti stessi e non solo monodirezionale". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie