'Ghost over Banksy', la luce anima il 'Migrant Child' a Venezia

Il 9/3 Pepper's Ghost lancia il primo caso di Digital Street Art

Redazione ANSA ROMA

(di Marzia Apice) (ANSA) - ROMA, 09 MAR - Animare un'opera che ha già fatto parlare di sé per il suo grido a favore degli ultimi della Terra e renderla altro da sé, trasformandola in un'esperienza ancora più potente, da vivere e rivivere, in grado di amplificarne il messaggio umanitario: è il progetto "Ghost over Banksy", il primo concept di Digital Street Art mai realizzato finora attraverso il quale ilcollettivo Pepper's Ghost illuminerà e animerà l'iconico stencil Migrant Child realizzato da Banksy a Venezia nel 2019 sulla facciata di un edificio. Il collettivo, fondato da Anderson Tegon, lancerà il progetto il 9 marzo (ore 18) in video sui propri canali social (Instagram, Facebook, Tik Tok, Youtube e Vimeo) in partnership con la pagina d'arte The Pink Lemonade: per il pubblico l'opportunità di godere di un'esperienza sensoriale unica, attraverso una sofisticata animazione dell'opera resa possibile grazie a un potente proiettore laser a 35.000 Ansi lumen messo a disposizione da Sharp Nec, che promuove l'unione di arte e tecnologia.
    La scena dell'opera di Banksy impressa sulla parete veneziana si trasformerà in un'azione tra magia, colore, realtà e luce, mescolando linguaggi artistici a partire proprio da quello utilizzato dal misterioso autore. "Oggi il Migrant Child di Bansky è sempre più attuale: le persone ancora lottano per i confini, noi cerchiamo l'acqua su Marte mentre sulla Terra ancora si muore di fame. La situazione internazionale che stiamo vivendo ora ci fa capire quello che veramente conta", dice all'ANSA Anderson Tegon, creatore del progetto e fondatore e art director di Pepper's Ghost. "Quando ho visto a Venezia il Migrant Child ho pensato che fosse bello che quell'opera potesse prendere vita. Bansky nasce da un segreto, e l'opera lo conosce.
    Ma ogni opera d'arte non dà risposte, fa domande. Noi e Bansky lavoriamo allo stesso modo: lui usa la street art come nessuno ha mai fatto, raccontando cioè una storia, e lo stesso facciamo noi con il digitale".
    Per realizzare il suo Migrant Child Banksy ha seguito le regole della street art, agendo di sorpresa, di notte, in modo furtivo e lontano da sguardi indiscreti. Per la sua stessa natura invece la Digital Street Art opera in modo diverso, animando e non contaminando i manufatti su cui agisce, senza intaccare i luoghi ma toccando la percezione delle persone e il loro immaginario. Una sorta di sfida quindi a Banksy da parte di Pepper's Ghost, attraverso la creazione di una nuova corrente artistica. "Ghost over Banksy" darà inoltre vita al primo NFT (non-fungible token) di Digital Street Art collezionabile, autenticata e pubblicata su blockchain, grazie alla partnership con la galleria Reasoned Art. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie