Riapre al pubblico bene Fai "Orto dell'Infinito" a Recanati

Dopo lavori Comune rimozione pino abbattuto da vento e pioggia

Redazione ANSA RECANATI

(ANSA) - RECANATI, 19 MAR - Riapre oggi al pubblico l'Orto sul Colle dell'Infinito a Recanati (Macerata), dopo gli interventi per rimuovere il pino "Pinus halapensis", alto 20 metri, abbattuto domenica 27 febbraio da una tempesta di vento e pioggia. Da oltre cento anni l'albero ombreggiava la radura dell'Orto sul Colle dell'Infinito. L'Orto sul Colle dell'Infinito è stato affidato al Fai - Fondo per l'Ambiente Italiano dal Comune di Recanati nel 2017, e dal 2019 è aperto regolarmente al pubblico e inserito in un percorso di valorizzazione intitolato alla celebre poesia di Giacomo Leopardi che include il vicino Centro Nazionale di Studi Leopardiani.
    I lavori di rimozione della pianta caduta, avviati dal Comune, proprietario dell'Orto, hanno richiesto diversi giorni: Il pino era oggetto di regolare manutenzione; dal 2019 erano stati eseguiti due interventi di potatura, alleggerimento e riequilibrio della chioma, necessari perché l'albero era inclinato e affondava le radici in un terreno incoerente, frutto di riporti recenti che ne avevano interrato il colletto, indebolendolo; e così ha ceduto al suo stesso peso sotto la forte e improvvisa spinta della tempesta.
    L'Orto, pertanto, sarà visitabile anche il 26 e 27 marzo, in occasione delle Giornate Fai di Primavera, la manifestazione annuale organizzata dal Fai a livello nazionale, presentata al Salone del Ministro della Cultura, che coinvolge centinaia di luoghi in tutta Italia, aperti eccezionalmente da migliaia di volontari, compresi i beni del Fai. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie