Parma, Mantova e Ferrara aprono i loro giardini privati

A maggio e a settembre al via il festival "Interno verde"

di Ida Bini PARMA

MANTOVA - Visite guidate, passeggiate a tema, escursioni in barca, laboratori per adulti e bambini, letture, mostre e installazioni artistiche dedicate alla natura e alla sostenibilità: il 7 maggio si inaugura il festival "Interno verde" nelle città di Parma, Mantova e Ferrara. Per 3 fine settimana si aprono le porte di oltre centocinquanta giardini privati che permettono di scoprire il meraviglioso patrimonio architettonico e botanico nascosto dietro le facciate di palazzi storici. Il festival diffuso, nato a Ferrara nel 2016, si svolgerà a Parma il 7 e 8 maggio, a Mantova il 28 e il 29 maggio e a Ferrara, il 17 e il 18 settembre.
    Chiostri rinascimentali, oasi fiorite, orti urbani, labirinti di siepi e insospettabili arboreti: l'anima più intima e rigogliosa delle tre città potrà essere scoperta passo dopo passo, varcando la soglia di luoghi normalmente non accessibili.
    Quest'anno il festival è un viaggio a ritroso nel tempo: i visitatori infatti avranno l'opportunità di visitare eleganti dimore nobiliari passeggiando tra i glicini centenari della Parma di Maria Luigia d'Austria, di rivivere i fasti rinascimentali della dinastia Gonzaga a Mantova, che fu tra le prime ad applicare l'astrologia medica alla coltivazione; e potranno perdersi infine tra i vicoli medievali del ghetto ebraico di Ferrara, cuore tortuoso del capoluogo estense, tra corti e cortili.
    I tre appuntamenti sono accompagnati da un ricco programma di iniziative, realizzato grazie alle istituzioni, aziende e associazioni del territorio; tra gli eventi più attesi: Cibus Off, la rassegna della fiera dell'agroalimentare di Parma, che inaugurerà l'edizione con un'insolita cena gourmet a base di fiori edibili all'interno del restaurato chiostro di san Paolo; e le performance di danza contemporanea organizzate dal teatro comunale Claudio Abbado di Ferrara, con le compagnie che si esibiranno in alcuni dei luoghi più suggestivi della città.
    Le visite, che costano 13 euro e sono gratuite per i bambini fino ai 13 anni, si prenotano sul sito: interno verde.it Prima dell'evento, presso l'infopoint, verranno consegnati una mappa e un braccialetto che funziona da pass, valido per l'intero weekend. In omaggio ci sarà anche il libro con le fotografie e le descrizioni degli spazi aperti, pensato quest'anno per trasformarsi in un gioco adatto a tutta la famiglia: a ogni giardino infatti corrisponderà una figurina e durante l'evento saranno allestite nei parchi delle postazioni per lo scambio. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie