Alla Gnam focus su Bettazzi, Viola e Almagno

Nei tre progetti le produzioni più recenti degli artisti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 05 MAG - Chiara Bettazzi, Antonello Viola e Roberto Almagno: sono tre gli artisti al centro delle mostre inaugurate il 5 maggio alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma. Allestita fino al 4 settembre, "Surplace", a cura di Saretto Cincinelli, presenta per la prima volta sotto forma di unica e inedita installazione le opere fotografiche più recenti di Chiara Bettazzi.
    Grandi agglomerati plastici ed eterogenei di oggetti e frammenti di oggetti d'affezione che trasportano con sé la memoria e le stratificazioni del vissuto sono i soggetti delle 36 opere esposte. Un corpus di 7 opere che nascono dal personale confronto dell'artista con il capolavoro di Giulio Aristide Sartorio La Gorgone e gli Eroi (1897) anima la mostra di Antonello Viola "Aperto confine sulla Gorgone di Sartorio".
    In programma fino al 28 giugno, il progetto documenta il lavoro pittorico realizzato da Viola attraverso un processo di stratificazioni, velature di colore e successive sottrazioni a partire dall'influsso di Sartorio. Sempre fino al 28 giugno è "Plasmare il disegno", mostra di Roberto Almagno in cui è esposta la più recente produzione dell'artista. In un'installazione site-specific figurano 4 opere, due sculture e due lavori a parete nei quali prende forma il motivo, caro ad Almagno, della designazione di un luogo, una sorta di riparo silenzioso dove accogliere ciò lui definisce "il bisogno di ascolto del venire al mondo dell'immagine". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie