A Napoli il Maggio dei Monumenti riparte da Secondigliano

Visita in uno dei luoghi del culto delle anime del Purgatorio

Redazione ANSA NAPOLI

NAPOLI - Sono state oltre cento le persone che questa mattina hanno partecipato all'anteprima del Maggio dei Monumenti a Napoli, visitando la chiesa e la cripta dei SS.
    Cosma e Damiano a Secondigliano.
    Introdotta da Francesca Amirante e condotta da Raffaele Siciliano dell'associazione CosDam ODV, la visita si è sviluppata in uno dei luoghi più evocativi del culto delle anime del Purgatorio.
    "Il successo dell'anteprima di Secondigliano conferma che la vocazione turistico-culturale della nostra città va rafforzata guardando all'intero territorio. È per questo che abbiamo voluto rinnovare la storica missione del Maggio dei Monumenti, prestando attenzione ai tanti tesori nascosti delle periferie.
    Aperture straordinarie ed eventi di respiro internazionale saranno l'occasione per scoprire una parte del nostro patrimonio artistico che merita di essere valorizzata", ha dichiarato il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi.
    Nel corso della visita, è stata ripercorsa la storia del culto delle anime 'pezzentelle', che proprio nell'ipogeo della chiesa di Secondigliano, noto come Terrasanta, vive tutt'oggi attraverso una ritualità delicata e spontanea.
    Per poter soddisfare tutte le prenotazioni ricevute, sono state programmate altre due visite guidate nei giorni 21 maggio e 11 giugno. .
    La XXVIII edizione del Maggio dei Monumenti sarà presentata martedì 10 maggio nel corso di una conferenza stampa in programma alle ore 12 presso la sala giunta di Palazzo S.Giacomo. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie