Grissini, -50% nei cestini del pane dei ristoranti italiani

Azienda milanese lancia campagna #savethe grissino

Redazione ANSA TORINO

- TORINO - Sempre meno grissini sulle tavole dei ristoranti. Lo storico prodotto da forno sostitutivo del pane per la corte dei Savoia rispetto al 2019 ha perso il 50% di vendite per i locali, come rivelano i dati di Vitavigor, azienda milanese leader nel mercato internazionale degli snack salati e dei prodotti da forno, diffusi nel Breadstick Day. Tra le cause del declino l'aumento del prezzo, +13,9% e l'uso prevalente delle pozioni monodose, spesso lasciate a metà, che hanno indotti i ristoratori a tagliare la quota dei grissini nel cestino.

Vitavigor lancia così la campagna #savethegrissino: "Non possiamo permetterci - spiega Federica Bigiogera, marketing manager dell'azienda - che una tradizione millenaria della cultura italiana possa scomparire dai cestini del pane e dai menu dei ristoranti italiani e facciamo dunque appello a tutti i consumatori e ristoratori italiani affinché difendano con forza l'identità del grissino". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie