È in orbita il nuovo satellite europeo per l’Internet veloce

Lanciato con razzo Ariane 5, ha altri 3 voli prima di andare in pensione

Redazione ANSA
È in orbita il nuovo satellite europeo Eutelsat Konnect Vhts, che fornirà accesso a Internet ad alta velocità ovunque in Europa, soprattutto nelle regioni isolate con scarsa copertura, contribuendo così al superamento del divario digitale. Il lancio a bordo del razzo Ariane 5, dopo essere stato rinviato a causa del maltempo, è avvenuto nella notte del 7 settembre alle 23,45 ora italiana, dalla base europea di Kourou, nella Guyana francese. Per Ariane 5 si tratta della 114esima missione dalla sua inaugurazione nel 1996, e gli restano solo altri 3 voli prima di andare in pensione lasciando il posto al suo successore, Ariane 6.
Eutelsat Konnect Vhts (Very High Throughput Satellite), costruito da Thales Alenia Space (Thales 67%, Leonardo 33%) e lanciato da Arianespace per Eutelsat, è il più alto mai realizzato in Europa, con la sua altezza di quasi 9 metri ed un peso di 6,4 tonnellate. Circa 29 minuti dopo la partenza del razzo, il satellite è stato rilasciato, provocando applausi entusiasti al centro di controllo del lancio, nella Guyana francese. La sua traiettoria iniziale fortemente ellittica, che passa vicino alla Terra e arriva fino ad una distanza di 60mila chilometri dal pianeta, gli consentirà di raggiungere la sua orbita geostazionaria finale, a circa 36mila chilometri di altitudine.
Il satellite, progettato per operare per almeno 15 anni, impiegherà diversi mesi per raggiungere la sua posizione definitiva e altri ne serviranno per completare i test, con l'ingresso in servizio commerciale previsto nella seconda metà del 2023. “Eutelsat Konnect Vhts incarna la nostra visione ‘Space for Life’”, commenta Hervé Derrey, presidente e amministratore delegato di Thales Alenia Space, “offrendo ai cittadini europei una connettività a banda larga senza precedenti, ovunque si trovino, raggiungendo l'obiettivo di 100 Mbps (megabit per secondo) per utente: non ci saranno più luoghi privi di banda larga”.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA