Da Hubble il Grand tour dei giganti del Sistema Solare

Nuove immagini per monitorare i pianeti esterni

Redazione ANSA

Il telescopio spaziale Hubble ha completato il ‘Grand tour’ 2021 del Sistema Solare, una galleria di immagini con protagonisti i giganti gassosi Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Un appuntamento orami annuale per Hubble e anche quest’anno non mancano le sorprese come le nuove tempeste apparse su Giove o l’inversione di rotta della macchia scura di Nettuno.

Gli scatti dei pianeti esterni del Sistema Solare sono ormai da anni un appuntamento fisso per il telescopio spaziale nato dalla tra Nasa e Agenzia Spaziale Europea (Esa): immagini non solo spettacolari ma di alto livello scientifico perché permettono di monitorare le continue trasformazioni dell’atmosfera di questi giganti gassosi lontani centinai di milioni di chilometri dalla Terra. Gli scatti permettono infatti di seguire l’evoluzione costante di quel che avviene negli strati più esterni e cercare così di comprendere le dinamiche degli strati più interni.

I dati quest’anno segnalano importanti trasformazioni su Giove con numerose nuove tempeste, vortici di vario tipo, alcuni molto ben definiti altri invece appena visibili, e un marcato cambio nel colore della fascia equatoriale, passato da un beige a un arancione molto intenso definito dai ricercatori come ‘inusuale’. E’ ben evidente anche una recente perturbazione nota la Macchia rossa jr. poco sotto la più nota Grande macchia rossa. Lo scatto di Saturno, immortalato lo scorso 12 settembre, mostra cambiamenti di colori nell’intero emisfero nord dove attualmente è inizio autunno, mentre le osservazioni di Urano evidenziano l’aumento di luminosità dell’intera area polare nord. Invece la macchia scura tipica di Nettuno scoperta solo da pochi anni sembrerebbe aver invertito il suo movimento e ora sembrerebbe scendere verso l’equatore.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA