Covid, 44.672 casi, 62 le vittime. Monoclonali doppi in 7 giorni

Iss, nuovo balzo Rt a 1,18 da 1, incidenza a 441 da 325 per monitoraggio Iss. Occupazione in intensive a 1,8% e reparti a 8,2. Aifa: prescrizioni raddoppiate

Redazione ANSA ROMA

Sono 44.672 i nuovi contagiati da Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 44.853), secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 62 (ieri ne erano state notificate 56). Il tasso di positività è del 21,7% (ieri era il 20,1%). I tamponi molecolari e antigenici effettuati sono 205.555 rispetto ai 222.926 del giorno precedente.  

Nuovo balzo di incidenza e Rt: l'incidenza settimanale a livello nazionale sale infatti a 441 ogni 100.000 abitanti (30/09/2022 -06/10/2022) contro 325 ogni 100.000 abitanti della scorsa settimana (23/09/2022 -29/09/2022). Netto aumento anche dell'indice di trasmissibilità Rt: nel periodo 14 settembre-27 settembre, l'Rt è stato pari a 1,18 (range 0,98-1,52), in aumento rispetto alla settimana precedente (quando è stato pari a 1) e superiore al valore della soglia epidemica. Anche l'Rt basato sui casi con ricovero ospedaliero è in aumento, pari a 1,28. Lo evidenzia il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute.

Il tasso di occupazione in terapia intensiva dei malati di Covid sale al 1,8% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 06 ottobre) rispetto al 1,4% (rilevazione al 29 settembre).  Anche il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 8,2%% (dato al 06 ottobre) rispetto al 6,0% del 22 settembre.

La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è stabile rispetto alla settimana precedente (12% rispetto a 11%). Stabile anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (53% contro il 54% di sette giorni fa), come anche la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (35% rispetto a 35% sempre della settimana scorsa).

Intanto aumentano i trattamenti con anticorpi monoclonali. Sono stati 79.666 i trattamenti con anticorpi monoclonali contro il Covid avviati da marzo 2021 al 5 ottobre e le prescrizioni per l'utilizzo come terapia vedono un raddoppio nell'ultima settimana. Dal 22 settembre al 5 ottobre, sono state prescritte 4,5 dosi per milione di abitanti del mix tixagevimab-cilgavimab rispetto a 2,4 dosi della settimana precedente, pari a +107,8%. Mentre le prescrizione di sotrovimab sono state 3,5 per milioni di abitanti rispetto a 1,9 della settimana precedente, pari a +81,6%. Cresce del 64% in 7 giorni anche l'uso di tixagevimab-cilgavimab in profilassi. E' quanto emerge dal 61/mo report dell'Aifa.

Sale il numero delle Regioni e Province autonome che registrano un'incidenza di casi di Covid-19 superiore a 600 ogni 100mila abitanti. Questa settimana superano tale valore 7 Regioni e Province autonome: Abruzzo (603,8), Friuli Venezia Giulia (710), PA Bolzano (863,8), PA Trento (825,2), Piemonte (654,7), Umbria (680,6), Veneto (728,9). La scorsa settimana superavano tale valore solo le PA Bolano e Trento. Lo evidenzia la tabella sugli indicatori decisionali allegata al monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute, che l'ANSA ha potuto visionare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA