Maserati MC20 Cielo, la supersportiva esce allo scoperto

Tetto retrattile in cristallo e nuovi ADAS per la open air

Redazione ANSA MODENA

 La Mc20, la supersportiva spider di Maserati è una vettura unica nel suo genere: capace di emozionare tra i cordoli di una pista e, allo stesso modo, percorrendo una statale in modalità open air. La nuova spider è 100% made in Modena: sviluppata presso il Maserati Innovation Lab, realizzata e presentata nello storico stabilimento di viale Ciro Menotti. L'auto rivela le sue peculiarità già dal nome: MC è l'acronimo di Maserati Corse; 20 è il riferimento al 2020, anno in cui è iniziata la nuova Era del Brand; Cielo, sottolinea che si tratta di un modello votato al piacere di guida "aperta", pur mantenendo tutte le prerogative della coupé.
   

La Mc20 Cielo, che con la sua linea richiama le gloriose barchette da corsa del passato, sotto il cofano nasconde il rivoluzionario motore Nettuno: un 3.000 cc. V6 biturbo con tecnologia derivata dalla F1 capace di erogare 630 Cv. Quello che rende la scoperta modenese davvero unica proiettandola nel futuro è l'innovativo tetto in vetro retrattile che, con il solo tocco sullo schermo centrale, le permette di trasformarsi istantaneamente: da trasparente a opaco; un processo possibile con l'applicazione della tecnologia Polymer Dispersed Liquid Crystal. Il tetto è best in class sia per isolamento termico che per la velocità di apertura e chiusura, soli 12".
    Progettata per la perfezione: in versione Cielo, MC20 pesa solo 65 kg in più rispetto alla coupé: un risultato ottenuto con il meticoloso lavoro in fase progettuale. Oltre all'ottimo rapporto peso-potenza, il telaio in carbonio (lo stesso per tutte le tre configurazioni previste: coupé, spider e futura versione elettrica) garantisce una rigidità torsionale senza compromessi che permette di coniugare una guidabilità straordinaria in strada e in pista.
    Per raggiungere questo strepitoso risultato, ogni componente è stato concepito ed inserito all'insegna della funzionalità, ma senza perdere l'effetto "wow". Esempio sono le porte butterfly che si aprono come delle ali e si spiegano verso l'alto facilitando l'entrata e l'uscita di driver e passeggero.
    Dal punto di vista della sicurezza attiva, il nuovo modello aggiunge numerose novità. Oltre ai sensori di parcheggio, alla camera posteriore e al blind spot monitoring già presenti su MC20 dal MY22, sulla spider vengono introdotte l'autonomous emergency brake, il traffic sign information e una nuova camera a 360°.
    L'esperienza di bordo già appagante di per se è stata arricchita dal sistema multimediale MIA (Maserati Intelligent Assistant), e dal Maserati connect.
    Dal punto di vista estetico, la versione di lancio si caratterizza da un nuovo colore tri-strato metallizzato: Acquamarina, disponibile all'interno del programma di personalizzazione Maserati Fuoriserie. Un colore capace di interagisce con la luce, svelandosi in modo sorprendente. La base è un grigio pastello di ispirazione racing, che richiama il DNA sportivo di MC20, accostata a una mica cangiante acquamarina capace di rendere la tonalità viva. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie