ANSAcom

Ducati Multistrada V4, sempre più 'quattro moto in una'

Per la quarta generazione anche anteprima assoluta dei radar

MILANO ANSAcom

Si chiama Multistrada V4 ed è la nuova arrivata di Ducati. La casa di Borgo Panigale ha presentato questa sera, durante il primo episodio della Ducati World Première web series, la nuova rappresentante della famiglia Multistrada, che dal 2003 ha visto la produzione di centodieci mila unità, pensate come moto sportive ma confortevoli e in grado di affrontare tanto l'asfalto quanto i percorsi sterrati, come il nome ha da subito fatto intuire. "Volevamo che la nuova V4 fosse la più Multistrada di sempre - ha commentato Claudio Domenicali, AD di Ducati e narratore della web series - al tempo stesso prestazionale ma facile da guidare in ogni tipo di situazione. La parola d'ordine per tutti i tecnici è stata facilità di utilizzo".

In diciotto anni, Multistrada si è evoluta in continuazione, dalla prima, una sportiva con buona coppia e principalmente indicata a un utilizzo stradale, passando per varie tappe, compresa quella della versione 2010 che è stata la prima 'quattro moto in uno', ovvero la prima moto al mondo dotata di Riding Mode. Nel 2015 è stato invece presentato il primo motore dotato di un doppio variatore di fase, che migliorava la fluidità di erogazione. La quarta generazione di Multistrada, oggi, è una moto ancora più votata alle prestazioni, ma più facile da guidare. Più robusta e al contempo leggera e pensata per essere efficace in ogni condizione di guida. Tutto, nella nuova Multistrada V4, ruota attorno al cuore rappresentato dal motore V4 Granturismo, caratterizzato dal peso leggero di 66,7 kg e dalla compattezza, dotato della giusta grinta ma anche morbido e fluido ai bassi regimi.

 

Rivedi l'episodio 1 della Web Series:

Il V4 Granturismo ha una cilindrata di 1.158 cm3 ed eroga 170 CV (125 kW) a 10.500 giri con una coppia massima di 125 Nm a 8.750 giri. Importante è anche il fatto che l'adozione di questo motore consente un significativo allungamento degli intervalli di manutenzione: nella Multistrada V4 il cambio dell'olio è infatti previsto ogni 15.000 km, mentre il controllo e l'eventuale regolazione del gioco valvole è richiesto ogni 60.000 km. Sul fronte design, in Ducati, il lavoro fatto sulla Multistrada V4 è stato funzionale al cuore tecnico e ha portato a un risultato estetico robusto ma comunque raffinato. I volumi sono volutamente sbilanciati sull'anteriore con linee muscolose che integrano il serbatoio da 22 litri, di contro al posteriore snello che permette una posizione di guida ottimale anche in piedi, nei tratti fuoristrada. Il pacchetto elettronico della Multistrada V4 ne garantisce sicurezza, comfort, performance e connettività. La piattaforma inerziale gestisce il funzionamento di ABS Cornering, Wheelie Control e Traction Control , qui in versione 'cornering' e, sulla Multistrada V4 S, le Cornering Lights. Sempre sulla Multistrada V4 S è presente di serie anche il Vehicle Hold Control che rende semplice la ripartenza su strade in pendenza. Sulla Multistrada V4 S, la piattaforma inerziale dialoga continuamente anche con il sistema di controllo delle sospensioni semi attive Ducati Skyhook Suspension con funzione Autoleveling.

Con la Multistrada V4, Ducati introduce anche un'anteprima assoluta nel mondo delle moto: il rivoluzionario sistema radar anteriore e posteriore, che permette l'utilizzo del Cruise Control Adattivo e del Blind Spot Detection. I radar sono dei sistemi di ausilio avanzato che Ducati ha sviluppato assieme a Bosch e sono in grado di supportare la guida grazie alla capacità di ricostruire la realtà attorno alla moto. Diverse sono le possibilità di configurazione: il modello V4 standard è disponibile in colore rosso e rappresenta la versione dedicata a chi ama il motore da 170 cv e i 215 kg di peso. Il modello centrale della gamma, la V4 S, è disponibile, oltre che in rosso, nel colore 'Aviator Grey' e può essere ordinata sia coi cerchi in lega che con i cerchi a raggi.

Per questa moto Ducati ha pensato a un nuovo pacchetto di configurazioni che possa essere ordinato direttamente dalla fabbrica (Essential, Travel, Radar, Performance, Full). È già possibile visualizzare tutte le opzioni di configurazione nella sezione dedicata del sito Ducati. La terza versione è la Multistrada V4 S Sport, con livrea dedicata e il pacchetto Performance di serie con scarico Akrapovič e parafango anteriore in carbonio. Nei concessionari Ducati la nuova Multistrada sarà disponibile a partire da fine novembre.

In collaborazione con:
DUCATI

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie