Mercedes Classe T: famiglia, svago e lavoro in un'auto sola

Il multivan alla prova, maneggevole e versatile 'alla tedesca'

Francesco Fabbri ROMA

Mercedes rinnova la Classe T, la vettura forse più poliedrica del marchio della Stella: spazi generosi per grandi famiglie, vano di carico gigantesco, maneggevolezza in città e comfort in viaggio. ANSA Motori ha effettuato un lungo test con la versione 180d, percorrendo alcune migliaia di chilometri su strade le più diverse.
    Il colpo d'occhio, innanzi tutto: le linee sono essenziali, classiche per vetture di questo tipo. Ingentilite però, e non è cosa facile, da leggere sagomature sulle fiancate; i passaruota muscolosi danno senso di forza, mentre il frontale, da compatta, è caratterizzato da un'ampia griglia nera che sottolinea la calandra. Le misure sono tutto sommato contenute, nonostante spazi interni generosi: Classe T con cinque sedili - ne arriverà anche una con 7 posti - è lunga 4.498 mm, larga 1.859 mm e alta 1.811 mm. Il tutto per una capacità di carico che parte da 520 litri per arrivare, con il divano abbattuto, a 2.127.
    A bordo, la qualità è quella tipica Mercedes: cura nel dettaglio, strumentazione facilmente leggibile, infotainment con sistema MBUX su schermo touch da 7 pollici. La seduta è alta, e consente una pieno controllo dei volumi esterni della vettura.
  

  Ampio lo spazio nel divano posteriore, comodo per tre persone, e accessibile da due ampi portelloni a scorrimento manuale. Nella versione oggetto della nostra prova erano presenti anche i tavolini ribaltabili per i passeggeri. Numerosi i vani portaoggetti, sia sul tunnel centrale che nelle tasche laterali degli sportelli.
    L'equipaggiamento di serie comprende anche il volante multifunzione con pulsanti Touch Control, climatizzatore, e il Keyless Start, oltre all'illuminazione dell'abitacolo con tecnologia LED e, in funzione dell'equipaggiamento, l'illuminazione di atmosfera con massimo otto tonalità di colore. Buona la dotazione di sicurezza: oltre alla segnalazione di riduzione della pressione pneumatici e al sistema di chiamata di emergenza Mercedes‑Benz, di serie anche il sistema di assistenza alla partenza in salita, il sistema di assistenza in presenza di vento laterale, l'ATTENTION ASSIST, il sistema di assistenza alla frenata attiva con funzione di assistenza agli incroci, il sistema antisbandamento attivo, il Blind Spot Assist e il sistema di rilevamento automatico del limite di velocità.
    Disponibile a richiesta il pacchetto di sistemi di assistenza alla guida, che include anche cruise control adattivo - non presente sulla nostra vettura - e il sistema di assistenza allo sterzo attivo. Presente invece il sistema di assistenza al parcheggio, al quale però bisogna un po' abituarsi. Sette gli airbag.
    Nel cofano pulsa un motore diesel da 116 CV con cambio automatico 7 rapporti a doppia frizione: potente quanto basta, offre anche una funzione Overpower/Overtorque, che consente un aumento della potenza fino a 89 kW e un aumento della coppia che può raggiungere i 295 Nm. Il tutto per un consumo di circa 6,5 litri/100 km.
    Sulle lunghe percorrenze, in autostrada, si apprezza la notevole capacità costruttiva di Mercedes: a dispetto di forme non certo filanti, non si notano fruscii tali da inficiare il piacere del viaggio, e la tenuta di strada sembra non soffrire della considerevole altezza della cabina. Prezzi a partire da scarsi 27mila euro, poco sopra i 30mila per la vettura oggetto del test. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie