Maserati, crescono ricavi con Grecale e super-sportiva MC20

Ricavi netti +23% nel 3/o trimestre. Ottime prospettive per 2023

Redazione ANSA ROMA

Tridente con il vento in poppa nel terzo trimestre del 2022, grazie soprattutto all'effetto sui conti del nuovo suv Grecale, che dal lancio nello scorso giugno continua ad attrarre un pubblico sempre più vasto, ed al determinante contributo della super-sportiva MC20 la cui produzione è stata già venduta a tutto il 2023.
    Come evidenzia il rapporto di Stellantis sui risultati del Q3 2022, Maserati ha registrato nel terzo trimestre ricavi netti pari a 630 milioni di euro, in aumento del 23% rispetto allo stesso periodo del 2021. Nel computo sui primi 9 mesi del 2022 la Casa del Tridente ha raggiunto ricavi netti pari a 1,571 miliardi di euro, contro 1,399 nello stesso periodo dello scorso anno.
    Lo si deve - oltre che al lancio dei due nuovi modelli - ad una crescita complessiva dei volumi del 14% in quanto passati da 5.800 a 6.600 unità, al miglioramento dei prezzi (con Grecale che si vende negli allestimenti top) ed al favorevole effetto cambi.
    Tutto ciò - si legge nel documento di Stellantis - va a compensare il rallentamento delle immatricolazioni di Levante e Ghibli in mercati come la Cina, l'India e l'area Asia-Pacifico.
    Le prospettive per il 2023 sono incoraggianti, in quanto comprendono il ritorno di una delle icone del marchio - la GranTurismo - che sarà proposta con il motore V6 Nettuno e con l'unità 100% elettrica Folgore.
    A metà anno Maserati completerà anche l'allargamento della gamma Grecale con il debutto della versione 100% elettrica Folgore e, a seguire, con il lancio della GranCabrio, prevista anche in questo caso con motore V6 Nettuno e 100% elettrico Folgore.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie