Aci, ottobre in rosso per le auto usate

Cresce il parco circolante per il calo delle radiazioni

Redazione ANSA ROMA

Il mercato delle auto usate ha registrato un nuovo calo ad ottobre, anche se dalle minivolture arriva qualche segnale di ripresa. I passaggi di proprietà delle autovetture al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) sono calati del 5,5% rispetto ad ottobre 2021.
    Al contrario, le minivolture hanno finalmente archiviato, dopo oltre un anno di contrazioni, una variazione mensile positiva del 13%. Le compravendite di auto usate, a dispetto del calo di ottobre, risultano ancora più del doppio rispetto alle nuove immatricolazioni, nonostante i dati positivi degli ultimi due mesi: per ogni 100 vetture nuove nel mese si è registrata la vendita di 205 unità di seconda mano sia nel mese di ottobre sia nei primi dieci mesi dell'anno.
    Le vetture ad alimentazione tradizionale (benzina e gasolio) sono in cima alle preferenze, mentre la quota di mercato delle vetture ibride a benzina di seconda mano si attesta al 3,4%. Nei minipassaggi si conferma il primato delle auto diesel (51,8% di quota ad ottobre 2022, seppure in calo rispetto ad ottobre 2021, quando era il 55,5%), con un'incidenza di ibride a benzina che raggiunge il 5,4%. In ripresa ad ottobre i passaggi di proprietà dei motocicli, che al netto delle minivolture hanno messo a bilancio un incremento del 4,7% rispetto allo stesso mese del 2021.
    Nei primi dieci mesi del 2022 in confronto allo stesso periodo del 2021 i trasferimenti netti di proprietà hanno evidenziato variazioni negative dell'11% per le autovetture, del 5,8% per i motocicli e dell'8,9% per tutti i veicoli. In netto calo anche le radiazioni, -22,6%, per una crescita del parco circolante italiano che non conosce ostacoli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie