Pirelli: in terzo trimestre utile +20,7%, alza target 2022

Ricavi terzo trimestre a 1,8 miliardi, stima anno a 6,5 miliardi

Redazione ANSA MILANO

 Pirelli chiude i primi nove mesi con una forte crescita dei ricavi (+26,5%) e dell'ebit adjusted (+25,8%). Nel terzo trimestre in particolare i ricavi sono cresciuti del 29,8% a 1.836,3 milioni di euro, l'ebit adjusted del 22,8% a 271,9 milioni di euro e l'utile netto del 20,7% a 126,3 milioni di euro. Il gruppo alza quindi i target per i ricavi, rivisti al rialzo a circa 6,5 miliardi di euro (tra 6,2 e 6,3 miliardi la precedente stima) e della generazione di cassa netta ante dividendi rivista a circa 480 milioni di euro (fra 450 e 470 milioni la precedente stima) grazie al miglioramento della gestione operativa e del circolante. Sono invece visti stabili e non più in crescita i volumi in considerazione del rallentamento della domanda sul canale Ricambio, è confermata la profittabilità con un Ebit Margin Adjusted pari a circa il 15%, confermati gli investimenti per 390 milioni di euro.
    I ricavi nei primi nove mesi sono stati pari a 5.033,3 milioni (+26,5%), i volumi complessivi sono risultati invariati per effetto di un diverso trend tra l'High Value (+6,6%) e lo Standard (-7,6%) sia sul Car sia sul Moto L'Ebitda adjusted nei primi nove mesi 2022 è stato pari a 1.079,2 milioni di euro (+20,7%) e l'utile netto è stato pari a 359,3 milioni di euro, in crescita del +52,1% rispetto ai 236,2 milioni di euro dei primi nove mesi 2021, che riflette principalmente il miglioramento della performance operativa. La posizione finanziaria netta al 30 settembre 2022 è pari a -3.390,5 milioni di euro (-3.714,9 milioni al 30 settembre 2021 e -2.907,1 milioni di euro al 31 dicembre 2021), con un assorbimento di cassa netto ante dividendi pari a -323,2 milioni di euro (-376,7 milioni nei primi nove mesi 2021) per effetto della consueta stagionalità del business.
    La prima fase del Piano Industriale 2021-2022/2025 di Pirelli "si chiuderà con risultati nettamente superiori alle attese". In particolar modo, sottolinea una nota, la generazione di cassa cumulata ante dividendi del biennio 2021-2022 è prevista pari a 910 milioni di euro rispetto ai 700/800 milioni di euro indicati a marzo 2021. Pirelli comunicherà i target 2023 in occasione della pubblicazione dei risultati preliminari 2022, previsti nel mese di febbraio 2023, e aggiornerà nel secondo trimestre 2023 i target per il triennio 2023-2025, confermando l'obiettivo di deleverage con un rapporto Posizione Finanziaria Netta/Adjusted Ebitda pari a circa 1 volta a fine 2025.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie