Eni: Descalzi, Hvo adatto per motori diesel euro 5 ed euro 6

La sostenibilità non si raggiunge con una sola tecnologia

Redazione ANSA MILANO

 Il carburante vegetale Hvo di Eni è in grado di "essere utilizzato sui motori diesel euro 5 ed euro 6" con una riduzione di emissioni "a vita intera del 90%". Lo afferma l'amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi sottolineando che "lavoriamo anche sull'elettrico, che ha una penetrazione molto bassa, ma non possiamo pensare che il diesel possa sparire, non è così". "Il biocarburante - aggiunge - permette all'industria attuale di andare avanti con la sua compenentistica e dare competitività a un'industria fondemantale per l'Italia, non solo per l'Europa e la Lombardia". "Quando si parla del fututro dell'energia - ha sottolineato - dobbiamo mettere l'elemento di sostenibilità ambientale in modo razionale puntando non solo su una tecnologia, ma anche sulla sicurezza energetica basata sui vettori di oggi, e la competitività delle aziende per non atrofizzarle".
    "Abbiamo investito quasi 8 miliardi negli ultimi 8 anni in nuove tecnologie proprietarie - ha detto l'amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi a 'Lombardia 2030' - e abbiamo aperto 7 centri di ricerca in Italia, di cui 2 in Lombardia a Milano e Mantova, passando in tutto da 150 a 1.500 ricercatori".
    "Abbiamo all'attivo - ha aggiunto - oltre 7.500 brevetti, che soptattutto in Lombardia riguardano la mobilità sostenibile attraverso i biocarburanti, prodotti che non sono in conflitto con il cibo". Trattandosi soprattutto di "arbusti oleosi come il ricino che crescono in zone senza acqua". "Le bioraffinerie di Gela, Venezia e in futuro a Livorno - ha concluso - consentono di utilizzare l'olio vegetale e non il petrolio che non abbiamo, per ricavare anche biogas". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie