Ducati Diavel V4, muscoli in mostra da cruiser sportiva

Sesto episodio Ducati World Première dedicato a nuovo modello

Redazione ANSA MILANO

Un motore V4 Granturismo per Ducati Diavel che aumenta i muscoli e li mette in mostra. Con il sesto episodio della Ducati World Première, la web series dedicata alle novità 2023, la casa di Borgo Panigale ha infatti svelato il nuovo Diavel V4 che fa un balzo in avanti sul fronte delle prestazioni.
    Sotto la sella ora c'è il motore V4 Ducati da 1.158 cm3, con i suoi 168 CV e 12,8 kgm di coppia, che alza l'asticella in termini di prestazione per la 'muscle cruiser', tra linearità ai bassi regimi a una coppia vigorosa su tutto l'arco dell'erogazione.
  

  L'obiettivo dichiarato da Ducati per Diavel V4 era quello di sintetizzare caratteristiche tecniche, dinamiche e stilistiche apparentemente distanti, ovvero quelle delle naked sportive e quelle delle muscle cruiser. Il tutto, per mettere d'accordo l'appassionato sportivo che cerca una moto più comoda ma sempre di grande stile, con chi vive invece il motociclismo in ambito più urbano e rilassato, fino all'amante delle prestazioni senza mezzi termini.
    Il Diavel V4, fa sapere Ducati, è quindi in grado di gratificare nella guida sul misto, così come di esaltare le prestazioni con accelerazioni e decelerazioni impressionanti.
    Non è da meno, però, anche l'attitudine al turismo a medio raggio con un grande comfort per pilota e passeggero.
    Le prestazioni del motore V4 Granturismo si uniscono ad agilità e dinamica inaspettate per una moto di questo tipo.
    Numeri alla mano, Diavel V4 ha un peso in ordine di marcia 223 kg, per un risparmio di 13 kg (-5 sul motore, -8 sul veicolo) rispetto a Diavel 1260 S, grazie alla leggerezza del V4 Granturismo e a interventi mirati su molti elementi della moto.
    Ispirato, tanto per indole quanto per estetica, alla mussole car e al mondo dei supereroi, Diavel V4 anticipa il suo 'carattere' già al primo sguardo, grazie alle 'spalle' larghe e allo scarico a quattro uscite, a vista, che dichiarano immediatamente la sofisticata architettura del motore.
    Anche la firma dei gruppi ottici anteriore e posteriore e gli indicatori di direzione full-LED, caratterizzano l'estetica di Diavel V4. Il DRL anteriore cambia forma, con un profilo a doppia C, evoluzione del precedente stilema. Il gruppo ottico posteriore è costituito invece da una matrice di LED puntiformi posizionata sotto il codone, anch'essa con una firma ottica inconfondibilmente Ducati.
    Gli indicatori di direzione dinamici sono integrati nel manubrio, davanti ai serbatoietti dei comandi di freno e frizione. Altro elemento distintivo del Diavel V4 è l'imponente pneumatico posteriore da 240/45. I cerchi sono in lega a cinque razze. Il nuovo Diavel V4 sarà disponibile nelle concessionarie della rete Ducati a partire da gennaio in due varianti cromatiche, ovvero il Rosso Ducati oppure il nero lucido Thrilling Black.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie