Pirelli raddoppia nel 2021 omologazioni per auto elettriche e ibride plug-in

Sono oltre 250, gli 'Elect' già scelti da numerosi brand

Redazione ANSA ROMA

Pirelli ha raddoppiato nel 2021 il totale delle omologazioni di pneumatici su auto elettriche e ibride plug-in. Ne dà notizia la Casa.
    Dal lancio della marcatura Elect nel 2019, i costruttori automobilistici stanno sempre più spesso scegliendo questa tecnologia e hanno consentito a Pirelli di ampliare il portafoglio di omologazioni superando le 250 omologazioni totali su auto green. Un dato che conferma l'accelerazione del mercato verso la mobilità elettrificata ma anche che le case automobilistiche trovano nei Pirelli Elect i pneumatici con le caratteristiche adatte ai loro veicoli "alla spina". Come l'Audi A6 Avant e-tron concept, esposta nello stand Pirelli nella fiera "Tire Cologne" in corso in questi giorni, che monta coperture con tecnologia per le auto elettrificate. Premesse che portano Pirelli a stimare di raggiungere già nel 2022, con 3 anni in anticipo, il target di market share sull'alto di gamma EV pari a circa ~1,5 volte quella sui veicoli Premium / Prestige a combustione interna.
    Per soddisfare le specifiche tecniche richieste dai veicoli elettrici e ibridi plug-in, lo sviluppo dei pneumatici Elect ha tenuto in considerazione caratteristiche quali la durata della batteria, la potenza della coppia in fase di partenza, il peso delle batterie e la silenziosità dei motori.
    I pneumatici delle famiglie P Zero, Scorpion e Cinturato, estivi, invernali e all season, sviluppati adottando il pacchetto di tecnologie Elect, sono stati scelti dai principali costruttori automobilistici. Come fatto da Porsche per la Taycan, per cui sono stati sviluppati pneumatici P Zero tailor made, compreso il P Zero Winter. O per alcune Audi della gamma e-tron e anche per l'intera famiglia EQ di Mercedes-Benz, gli ingegneri Pirelli hanno dedicato versioni specifiche della famiglia Cinturato e P Zero per le versioni più performanti, a cui si aggiungono gli Scorpion per i nuovi SUV. Così anche per Volvo e BMW; quest'ultima ha scelto i pneumatici Pirelli P Zero per la nuova iX e per la X5 xDrive45e Plug-In Hybrid. Mentre per i SUV elettrici dell'americana Rivian lo sviluppo si è concentrato su diverse soluzioni della gamma Scorpion.
    Completano il portafoglio di omologazioni, la statunitense Lucid Air, la prima auto a utilizzare i nuovi pneumatici Pirelli P Zero con indice di carico elevato e contraddistinti dalla dicitura "HL" e alcuni modelli delle cinesi Nio e Link & Co, che utilizzano P Zero e Scorpion Elect. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie