Mercedes e Bosch avviano test di parcheggio senza guidatore

Ingresso, sosta e uscita autonomi a P6 Apcoa Aeroporto Stoccarda

Redazione ANSA ROMA

Utenti privilegiati quelli che arriveranno parcheggio P6 all'aeroporto di Stoccarda al volante di una Mercedes Classe S di ultima generazione. Grazie alla collaborazione tra la Casa con la Stella a Tre Punte, Bosch e il gestore di parcheggi Apcoa nell'area di sosta riservata verrà utilizzato il sistema di Automated Valet Parking (AVP) e ciò permetterà al guidatore di scendere dall'auto e di lasciare alla Classe S la possibilità di raggiungere autonomamente lo spazio libero identificato dal sistema. ''Con nuova Classe S, il lusso non è solo nella guida, ma anche nell'esperienza di sosta - ha dichiarato Michael Hafner, a capo della sezione guida autonoma di Mercedes-Benz AG - e l'area P6 all'aeroporto di Stoccarda permetterà di sperimentare il servizio di parcheggio autonomo''.

In questo impianto verràanno testate sia la tecnologia del veicolo a bordo della Classe S, sia i l'infrastruttura intelligente Bosch, sia la piattaforma digitale Flow fornita dalla società Apcoa. Il sistema, a cui si accede tramite smartphone, rende completamente autonomo l'uso del parcheggio, dall'ingresso al pagamento in uscita, inaugurando di fatto la prima funzionalità di parcheggio automatico di livello SAE 4 al mondo in un veicolo prodotto in serie. Nel parcheggio pilota dell'aeroporto di Stoccarda debutteranno le nuove videocamere Bosch in grado di identificare gli spazi liberi, monitorare le corsie di guida e le aree circostanti e rilevare gli ostacoli o le persone presenti sulla corsia funzioni che fino adora erano svolte dai sensori Lidar. Una centralina dedicata nel parcheggio calcola il percorso che i veicoli devono compiere per raggiungere uno spazio disponibile. ''La nostra infrastruttura intelligente - ha commentato Hartung - rappresenta la base del futuro parcheggio autonomo senza conducente''. Grazie alle informazioni fornite dalle telecamere, le auto possono spostarsi autonomamente all'interno del parcheggio anche su rampe di connessione tra i vari livelli. La tecnologia presente a bordo dell'auto converte autonomamente le informazioni dell'infrastruttura in manovre di guida. E se le telecamere rilevano un ostacolo imprevisto il veicolo esegue un arresto di emergenza in sicurezza. Per agevolare la nuova funzione di parcheggio one-touch all'aeroporto di Stoccarda sarà allestita un'ampia area di arrivo e uscita direttamente alle spalle dell'ingresso del parcheggio P6, dove gli utenti dell'AVP potranno lasciare i veicoli. Potranno quindi raggiungere tranquillamente il terminale e il check-in mentre la loro Classe S si parcheggerà autonomamente al piano terra. ''L'Automated Valet Parking - ha dichiarato Walter Schoefer, portavoce della direzione di Flughafen Stuttgart GmbH - aumenta efficacemente comfort e praticità per i nostri passeggeri e fa risparmiare tempo, specialmente quando vanno di fretta e vogliono lasciare rapidamente l'auto in aeroporto''. Per la fase di avvio test, il P6 avrà inizialmente a disposizione due spazi per questo innovativo sistema di parcheggio e altri spazi saranno aggiunti in funzione del progressivo aumento della domanda. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie