Bentley R-Type Continental, 70 anni per iconica GT

Con soli 208 esemplari prodotti è stata rarità in anni '50

Redazione ANSA ROMA

 In casa Bentley si festeggiano i 70 anni dall'inizio della produzione della R-Type Continental: una delle vetture più celebri della storia dell'azienda da 103 anni e la prima Bentley a portare il nome Continental. Con soli 208 esemplari prodotti, la R-Type Continental è stata una rarità negli anni '50 ed è designata come l'incarnazione del DNA virato in termini Gran Turismo del marchio di Crewe. La sua filosofia di costruzione e il suo design esterno sono stati anche l'ispirazione per la prima Continental GT attivata nel 2003.
   

Guardando alla storia del modello, il primo prototipo di R-Type Continental (noto come 'Olga' grazie alla sua sigla di immatricolazione OLG490) è stato messo in circolazione nell'agosto 1951, ma fu solo nel maggio 1952 che la vettura entrò in produzione, con le consegne dei clienti a partire da giugno. A quel tempo, era l'auto a quattro posti più veloce del mondo, così come la più costosa con un prezzo di a 6,928 sterline, quasi quattro volte il prezzo medio delle case nel Regno Unito 1952.
    Nata da un'idea degli ingegneri Ivan Evernden, Chief Stylist e John Blatchley, la R-Type Continental è stata descritta per un periodo anche come un 'moderno tappeto magico che annienta grandi distanze'. Due prototipi realizzati prima della guerra, avevano mostrato i vantaggi di una migliore aerodinamica e nei primi anni '50 Evernden prese ispirazione da queste creazioni uniche per creare un coupé elegante basata sulla berlina R-Type Bentley. La potenza del motore sei cilindri in linea è stata aumentata da 140 a 153 CV.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie